Produzioni video

6oo.ooo no. La resistenza degli Internati militari italiani

Un film di Pier Milanese, produzione Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza , 2008, 86′,

con cd – rom multimediale d’accompagnamento

Subito dopo l’8 settembre 1943 centinaia di migliaia di militari italiani furono catturati dai tedeschi e trasferiti nei lager del Reich. Violando le convenzioni internazionali, Hitler non li considerò prigionieri di guerra ma “internati militari” (Imi, Italienische Militärinternierte – Internati militari italiani) per poterli meglio sfruttare come schiavi nell’economia di guerra. A più riprese fu loro offerta la possibilità di arruolarsi con i tedeschi o nelle forze armate della Repubblica di Salò, ma oltre seicentomila internati rifiutarono per venti mesi ogni collaborazione con la Germania nazista e la Rsi di Mussolini, scegliendo la “via del lager” invece del ritorno a casa: decine di migliaia di essi morirono per gli stenti, le malattie, le violenze.

Della drammatica vicenda di quei seicentomila uomini, che scelsero con tanta fermezza pagando a caro prezzo, a lungo si è taciuto o si è parlato troppo poco. Gli ex Imi, ridotti oggi a poche migliaia, attendono da 64 anni che i giovani possano conoscere la storia della peculiare resistenza dei loro nonni, “volontari nei lager” per dare anche a loro libertà e democrazia.

Il film Seicentomila no – la resistenza degli Internati militari italiani ripercorre, attraverso le testimonianze di numerosi protagonisti e immagini d’epoca, tutta la vicenda dei militari italiani catturati dai tedeschi sui vari fronti: il trasporto nei territori tedeschi, la scelta, le condizioni di vita nei campi di internamento , il lavoro coatto, la liberazione e il ritorno in patria.

Al film si affianca un cd – rom multimediale che riproduce, attraverso schede, documenti e vari materiali visivi, la realtà dell’internamento e del lavoro coatto dei soldati italiani in Germania.

Il film e il cd – rom multimediale sono stati prodotti con il sostegno del Consiglio regionale del Piemonte e del Comitato per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana e sono stati curati da Pier Milanese (regia)

con Andrea Spinelli e Paolo Favaro per la parte video, da Corrado Borsa con Paola Olivetti e Cristian Pecchenino per la ricerca storica e da Ferdinando Boccazzi Varotto per l’implementazione multimediale.

This is a unique website which will require a more modern browser to work! Please upgrade today!